Logo AziendaleMore info

1973 - oggi

Teatro Municipale

Un palcoscenico prestigioso a servizio della decolonizzazione

Teatro Valli, 26 giugno 1977: dopo la firma del patto di solidarietà, la delegazione italo-sudafricana si sposta dalla sala del Tricolore; al Municipale era stata collocata la mostra "Exhibition of photographs: Southern Africa, the imprisoned society"; si notino, alla testa del corteo, il presidente dell'ANC Oliver Tambo e il sindaco Benassi. Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, Archivio Giuseppe Soncini - Bruna Ganapini  

Map

Il Teatro Valli è stato sede di due momenti storici nella lotta contro il colonialismo e l’apartheid. Nel 1973 e nel 1978 si tennero infatti due Conferenze che videro la partecipazione di esponenti delle forze democratiche dei Paesi africani in lotta.

Teatro Valli, 26 giugno 1977: dopo la firma del patto di solidarietà, la delegazione italo-sudafricana si sposta dalla sala del Tricolore; al Municipale era stata collocata la mostra "Exhibition of photographs: Southern Africa, the imprisoned society"; si notino, alla testa del corteo, il presidente dell'ANC Oliver Tambo e il sindaco Benassi. Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, Archivio Giuseppe Soncini - Bruna Ganapini  

teatro municipale, fototeca istoreco, foto andrea mainardi, reggio emilia 2019

Il 24-25 marzo 1973 il Teatro Comunale “Romolo Valli” ospita la Conferenza Nazionale di solidarietà contro il colonialismo e l’imperialismo per la libertà e l’indipendenza di Mozambico, Angola e Guinea Bissau.

Appello alla conferenza nazionale di solidarietà a favore delle tre colonie portoghesi impegnate nella lotta di liberazione, marzo 1973.
Archivio Reggio - Africa 

Due giornate di dibattito, condivisione, sostegno e aiuto reciproco per offrire  a tre  popoli africani  il diritto di vivere cui parteciparono tra gli altri Samora Machel, Presidente del Frelimo (Fronte di Liberazione del Mozambico) e Antony Mongalo, dell’ANC (African National Congress). Non è quindi azzardato affermare che in questo luogo di cultura e spettacolo ha preso ufficialmente vita la lotta italiana all’apartheid e il sostegno all'Africa Australe.  La conferenza si concluse con la ferma condanna del colonialismo portoghese e dello sfruttamento imperiale e la costituzione del Comitato nazionale di Solidarietà presieduto dal reggiano Giuseppe Soncini.

Pagine rosa, costituzione del comitato d'iniziativa per l'organizzazione della conferenza nazionale di solidarietà che avrebbe avuto luogo a Reggio Emilia, febbraio 1973; materiali di lavoro della conferenza nazionale di solidarietà, 24-25 marzo 1973. Archivio Reggio - Africa 

conferenza nazionale soldarieta

Il Teatro Municipale durante la conferenza nazionale di solidarietà, 24-25 marzo 1973. Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, Archivio Giuseppe Soncini - Bruna Ganapini


Il 25-26 novembre 1978 sempre al Teatro Valli si tiene la “Conferenza Nazionale di solidarietà per l’indipendenza e la sovranità dei popoli dell’Africa Australe”, organizzata in occasione dell’anno internazionale ONU contro l’apartheid che vide protagonisti l’ANC col presidente Tambo; la Swapo namibiana col presidente Nujoma; il Mozambico con Dos Santos; l’Angola, la Tanzania e l' unione africana.

Oliver Tambo prende la parola durante la prima conferenza nazionale di solidarietà per l'indipendenza e la solidarietà con i popoli dell'Africa australe contro il colonialismo, il razzismo e l'apartheid, 25-26 novembre 1978.
Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, Archivio Giuseppe Soncini - Bruna Ganapini  

I partecipanti diedero vita al “Comitato Nazionale di solidarietà con i popoli dell’Africa Australe” che avviò poi una raccolta di aiuti materiali e finanziari destinati ai popoli di Sudafrica, Namibia, Zimbabwe e ai movimenti di liberazione.

Dopo questa conferenza viene lanciata dal comitato unitario reggiano, la campagna nazionale della prima “Nave della Solidarietà”, che salpò verso l’Africa con aiuti umanitari con il sostegno del governo italiano. La prima nave, Amanda partì dal porto di Genova e arrivò in Angola l’11 giugno 1980, per poi dirigersi in Mozambico.

Lettera del presidente della Repubblica Sandro Pertini inviata agli organizzatori della prima conferenza nazionale di solidarietà con i popoli dell'Africa australe, novembre 1978. Archivio Reggio- Africa

Loading