Logo AziendaleMore info

1972 - oggi

Via Patrice Lumumba

Personaggio simbolo e speranza per il Congo democratico

Map

Pochi di noi conoscono la storia di Lumumba, Primo Ministro del Congo assassinato nel 1961. All’epoca i reggiani scesero in piazza a manifestare e nel 1972 gli venne dedicata una via, dove oggi trovano sede associazioni impegnate nella promozione dei diritti umani, della cultura e dell’arte. Fai un giro con noi e scopri qualcosa di più di questa strada.

Patrice Lumumba a Bruxelles nel 1960, foto Harry Pot

Nel corso della seduta pubblica del Consiglio Comunale di Reggio Emilia del 20 ottobre 1972, presieduto dal Sindaco Renzo Bonazzi, viene approvata la denominazione di 31 aree di circolazione nella periferia della città. In quel giorno furono denominate strade e piazze alle città gemelle di Zadar e Schwerin e si decise di intitolare una via a Patrice Lumumba, dirigente politico e Primo Ministro del Congo, assassinato undici anni prima.

A seguito dell’assassinio di Lumumba, la città di Reggio Emilia – come altre città italiane – reagisce e la Camera del Lavoro indice uno sciopero a cui partecipano migliaia di reggiani.  La popolazione reggiana espresse in modo forte la propria sensibilità internazionale per l’autodeterminazione del popoli e il contrasto a ogni forma di razzismo e colonialismo scendendo in piazza e manifestando in segno di solidarietà per il Congo e per lo statista africano. Tra questi anche gli operai della fabbrica Lombardini, il cui proprietario - all’epoca Presidente degli Industriali – sospende dal lavoro per un giorno tutti gli scioperanti. La notizia fece scalpore a livello nazionale ma è la prova di come la comunità reggiana sia sempre stata legata ai temi della solidarietà internazionale. 

Prima pagina de "L'Unità", martedì 14 febbraio 1961
 

Oggi via Lumumba è un luogo importante anche per la comunità congolese di Reggio Emilia che vede protagoniste alcune associazioni impegnate nella promozione dei diritti umani, della cultura e dell’arte. Un’amicizia viva che ha visto recentemente il dottor Denis Mukwege premio Nobel per la Pace 2018 ospite in sala del Tricolore per un incontro con gli studenti reggiani.

Loading